L'esultanza hard di Antonio Cassano che palpa con trasporto il fondoschiena di Rodney Strasser

Cassano palpa il lato B di Strasser

Ieri è stata la prima partita di Antonio Cassano al Milan. La partita era Cagliari-Milan e la squadra milanese ha battuto la sarda per 1 a 0. Tranquilli, non siete su Calcioblog! Il nostro interesse è tutto per quel fenomeno particolare che avviene al momento di un gol: i calciatori esultanti si abbracciano, si stringono, si palpano il lato b come fanno tutti i maschi eterosessuali. Perché, ricordiamolo sempre, il calcio è solo per uomini veri e gay non ce ne sono nemmeno a cercarli con il lanternino.

Quindi fa veramente piacere vedere come Antonio Cassano (“miglior talento italiano” secondo il Cavaliere) infili la sua mano tra le cosce del compagno di squadra Rodney Strasser (insieme nella foto di apertura post). Giustamente il Corriere titola: “Strasser, Cassano e l'esultanza hard”. E a noi un sorrisino malizioso scappa, magari ricordando le parole dello studioso di immagine e fotografo Ando Gilardi:

“Hai presente uno stadio come San Siro, ottantamilamila persone. Sono quasi tutti uomini. Sono tutti bulicci, froci: all’uomo la fica gli fa schifo. Te lo dico io! Vanno lì dove si rappresenta in campo la partita di calcio, che è un’orgia tra froci, dove la porta è il culo e bisogna infilarci la palla, e traaack! E poi fanno l’orgia, si abbracciano!”

Cassano palpa il lato B di Strasser
Cassano palpa il lato B di Strasser
Cassano palpa il lato B di Strasser

Foto | Corriere + Calcioblog

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: