I matrimoni gay sono realtà in Uruguay

In Uruguay è entrata in vigore la legge per il matrimonio tra persone dello stesso sesso.

I matrimoni gay sono realtà in Uruguay

Sergio Miranda, 45 anni, e Rodrigo Borda, 39, (entrambi in foto) sono la prima coppia gay dell’Uruguay a iscriversi nel Registro Civile per contrarre il matrimonio, secondo la legge recentemente approvata. Sergio e Rodrigo formano stanno insieme da quattordici anni e ora, finalmente, potranno unirsi in matrimonio: l’iter burocratico è un po’ lungo, tra richieste di pubblicazioni e altro… ma ormai è solo questione di giorni.

Intervistati dal quotidiano El Mundo hanno affermato:

Siamo contenti per noi e per il nostro paese. È un momento importante e si sottolinea che non ci sono più cittadini di prima classe e cittadini di seconda. Ci auguriamo che questa parità si espanda anche ad altri paesi per avere gli stessi diritti.

E poi hanno aggiunto:

I risultati di un sondaggio dicono che l’Uruguay è il paese più gay friendly dell’America del Sud e il decimo in tutto il mondo. Non si tratta di un caso e leggi come quelle del matrimonio per tutti lo rendono possibile: la legge contro la discriminazione, quella sull’adozione e ora quella sul matrimonio ugualitario sono passi in avanti, anche se il cammino è ancora lungo.

L’Uruguay è, effettivamente, uno dei paesi con le leggi più avanzate per le coppie dello stesso sesso, leggi approvate a larga maggioranza politica. Le unioni civili erano in vigore dal 2007 e nel 2009 sono state aperte le adozioni a tutte le coppie, indipendentemente dal loro orientamento sessuale. Prima dell’approvazione della legge sul matrimonio ugualitario – lo scorso aprile – è stata approvata anche una legge sull’identità di genere.

Sergio e Rodrigo saranno la prima coppia omosessuale a sposarsi seguendo tutto l’iter, anche se non sono la prima coppia dello stesso a sposarsi: le prima nozze ugualitarie, infatti, sono state celebrate in un ospedale tra un uomo malato di tumore e il suo compagno. I due sono stati autorizzati a sposarsi in extremis, saltando tutta la trafila burocratica.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: