Azienda milanese concede licenza di nozze a coppia gay che registra la propria unione

Spiegano dalla Zeta service srl: "Siamo convinti che per lavorare bene, e avere un buon riscontro dai dipendenti, sia necessario conciliare la vita lavorativa e quella personale Per noi le politiche di welfare aziendale sono fondamentali".

Azienda milanese concede licenza di nozze a coppia gay che registra la propria unione

Sembra di stare in un altro Paese, eppure siamo in Italia, e viene da dire, sono le persone che fanno al differenza, che intuiscono più velocemente, che interpretano la realtà, prima delle leggi, e delle istituzioni. Qualche giorno dopo la notizia del congedo matrimoniale di una ditta di call center, sentite qui cosa dice Silvia Bolzoni, 53 anni, che ha fondato la Zeta Service srl dieci anni fa a Lodi e oggi è amministratore unico della società:

Fin da quando il Comune ha istituito il registro delle unioni civili abbiamo iniziato a studiare il modo per dare il permesso a tutti i dipendenti, etero e omosessuali, che avessero deciso di iscriversi. Così, quando Andrea ci ha comunicato la sua decisione, abbiamo colto la palla al balzo. E fatto diventare l’idea una realtà [...] La società cambia, il mondo cambia, Noi non vogliamo limitarci solo a parlare di conciliazione, diritti e uguaglianza: noi vogliamo passare dalle parole ai fatti.

Già parlare di aziende che hanno a cuore il benessere dei propri impiegati sembra un'utopia, se nel benessere, inglobi, com'è giusto che sia, anche il menàge familiare, e i legami sentimentali di qualsiasi orientamento, sembra veramente di trovarsi di fronte a una novità assoluta.

E invece, come testimonia un articolo uscito sul dorso milanese del quotidiano La Repubblica, qualche giorno fa, succede: Andrea e Leonardo lo scorso 24 maggio si sono iscritti nel Registro delle unioni civili del Comune di Milano, voluto dalla giunta Pisapia. Hanno celebrato l'unione insieme a 107 invitati. La società per cui lavora Andrea, la Zeta Service srl, ha concesso il congedo matrimoniale, come avviene per ogni coppia che decida di convolare a giuste nozze. Racconta Andrea:

Quando l’ho saputo, ho pianto. Mi sono sentito tutelato, uguale a tutti gli altri, come dovrebbe essere sempre. C’è chi è omosessuale, come me, e chi ha il naso storto: dal mio punto di vista, però, non c’è niente di più.

Andrea avrà anche diritto a sette giorni di assenza retribuita per il viaggio di nozze “visto che avevamo programmato di andare in Egitto, però abbiamo dovuto rinunciare”, spiega.

La Zeta Service si occupa di redigere gli stipendi per conto di 300 aziende e multinazionali. Conta 160 impiegati, divisi tra la sedi di MIlano, Lodi, Bologna, Torino, Treviso e Meda. L’età media è 32 anni, l'80 per cento dei lavoratori è donna e su sette manager, solo due sono uomini.

Conclude Paola Caccia Dominioni, 34 anni, direttore delle risorse umane dell'azienda:

Siamo convinti che per lavorare bene, e avere un buon riscontro dai dipendenti, sia necessario conciliare la vita lavorativa e quella personale Per noi le politiche di welfare aziendale sono fondamentali.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: