Scandalo in Marina: video sui gay, uomini nudi nelle docce, insulti e umorismo sui rapporti anali - Video Update

sesso gay doccia video

Guai nell'ambiente della marina militare: alcuni video con immagini porno soft, riferimenti sessuali e insulti omofobi sono sotto inchiesta. Essi sono stati girati, montati e proiettati su un portaerei americano. Chris Sims, comandante della marina, ha ammesso che sono stati mostrati ai giovani cadetti tra il 2006 e 2007.

Ma è Owen Honors l'ideatore di questo video, intitolato 'XO Movie Night' e che sembra quasi un video porno soft. L'introduzione è esplicita:

"Voi froci fareste meglio ad abbracciarvi perché c'è una buona probabilità che possiate sentirvi offesi guardando questo filmato"

Si parla quindi di masturbazione, ragazzi nella doccia, ispezione anale. Di fronte alla scoperta di questi video, la Marina Militare ha commentato l'accaduto:

"La Marina non può tollerare questo genere di azioni. Abbiamo già avviato un'indagine che si occuperà di stabilire le condizioni in cui questi video sono stati girati ma per il momento preferiamo non divulgare nessun ulteriore dettaglio. Non sono comunque stati girati con l'intenzione di offendere qualcuno, ma semplicemente con fini umoristici"

Curiosità: in un passaggio del video sotto accusa appare come attrice anche... Glenn Close. Ancora non è chiaro se sia stata inserita a sua insaputa o meno in questo delirante montaggio.

Update: Nei video si riconosce il capitano Owen Honors, che ai tempi delle riprese era ufficiale esecutivo della Marina. È stata aperta un'indagine su questi video che, come già detto, presentano numerose allusioni sessuali e commenti contro i gay. Vengono mostrate anche teorici atti di ispezione anale e due marinai sotto la doccia, mentre arriva proprio il capitano ad interrompere i due (e nella scena dopo, due donne sono sotto la doccia insieme al felice cartonato di Honors). Insomma, un video che inneggia al machismo cercando di fare ironia diretta, volgare, offensiva e a tratti apertamente omofoba. Cliccando qui potete vedere il servizio della Cnn in merito allo scandalo, con alcune immagini dei filmati.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: