Perché il divorzio di una coppia lesbica fa notizia?

Dal Rhode Island giunge la notizia di una coppia lesbica che divorzia: perché notizie del genere – normalissime per gli etero – sembrano tanto importanti?

Perché il divorzio di una coppia lesbica fa notizia?

Mi chiedo sempre perché per diversi organi di stampa sia cosa strano che le coppie dello stesso sesso divorzino. Ormai che si sposino è, per molti, normale, ma che poi divorzino proprio non può essere. Quasi a dire: “Avete visto? Hanno fatto tanta di quella confusione per sposarsi e ora divorziano”. Pari diritti significa anche questo. Se però è una coppia etero a divorziare è tutto normale; se invece divorzia una coppia dello stesso sesso ci scappano articoli di giornali. Come nel caso di una coppia lesbica del Rhode Island che ha chiesto il divorzio.

La storia è questa: nel 2008 due donne si sono sposate nel Massachussetts, dove le nozze tra persone dello stesso erano legali. Si sono poi trasferite nel Rhode Island e, come in molte coppie, le cose non sono andate bene e hanno pensato bene di separarsi. Però nel Rhode Island il matrimonio ugualitario è stato legalizzato solo un paio di mesi fa: quindi che fare? O trasferirsi in uno degli stati USA che riconosce le nozze tra persone dello stesso sesso e iniziare le pratiche di divorzio, oppure aspettare che il matrimonio gay diventasse realtà anche nel Rhode Island. Così hanno fatto e non appena la legge sul matrimonio ugualitario è diventata realtà, l’avvocato ha depositato la richiesta di divorzio. Tutto nella norma. Però la cosa fa notizia.

E io continuo a chiedermi sempre perché faccia notizia. In Italia uomini sposati, divorziati, risposati e di nuovo divorziati si fanno portavoce dei diritti fondamentali della famiglia e tutto va bene. Una coppia dello stesso sesso, poi, decide di separarsi e… apriti cielo!

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: