Sei uomo e ti piacciono gli uomini? Non sei necessariamente gay

Gli uomini che vanno a letto con altri uomini non sono sempre gay o bisessuali, sostiene un sessuologo. Che sembra voler far passare l'idea che solo l'eterosessualità sia la norma...

Sei uomo e ti piacciono gli uomini? Non sei necessariamente gay

Il sessuologo Joe Kort ha studiato le ragioni per le quali alcune volte degli uomini eterosessuali hanno relazioni sessuali con altri uomini senza che per questo possano definirsi omosessuali o bisessuali. Il dottor Kort ritiene che ci siano vari uomini che fanno liberamente sesso con altri uomini per moltissime ragioni che vanno al di là del proprio orientamento sessuale. Schematizzando il sessuologo individua undici categorie di uomini che vanno a letto con altri uomini senza essere necessariamente gay o bisessuali:


  1. vittime di abusi sessuali nell’infanzia

  2. professionisti del sesso (gay for pay, escort…)

  3. uomini che amano sperimentare con la propria sessualità

  4. novellini (chi fa sesso per la prima volta potrebbe farlo con una persona del suo stesso sesso giusto per capire meglio come funziona)

  5. mancanza del padre

  6. attrazione sessuale verso gli uomini, ma dal punto di vista emotivo e romantico sono uomini che preferiscono le donne

  7. narcisisti

  8. dipendenza sessuale

  9. cultori di fantasie sessuali

  10. esibizionisti

  11. uomini che vivono liberamente la propria sessualità dopo aver trascorso un periodo in carcere

Se da un lato è evidente che ci sono alcuni di questi profili che possono corrispondere alla realtà, dall’altro costituiscono un bel coacervo di luoghi comuni. E perché poi? Non nego che il dottor Kort abbia portato avanti degli studi, ma mi sembra il solito discorso che vuole vedere l’eterosessualità come la norma e tutto il resto come qualcosa di anormalità. Dov’è scritto che l’eterosessualità è l’unica realta dell’essere umano? Come diceva Louis-George Tin nel suo libro L’invenzione della cultura omosessuale:

Benché, in generale, l’eterosessualità sembri la cosa più “naturale” del mondo, sembra assai difficile spiegarne le ragioni in termini biologici […] È raro che ci si chieda se l’attrazione per l’altro sesso sia dovuta a un qualunque meccanismo fisiologico, poiché in realtà finora l’attenzione dei biologi, dei medici e a dire il vero dell’intera società si è rivolta piuttosto sulle cause dell’attrazione per il medesimo sesso. Le ricerche riguardavano l’altro, l’anormale: era l’omosessuale a richiedere una spiegazione.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: