Le affermazioni sui gay che non vorremmo più sentire in questo 2011

Le affermazioni sui gay che non vorremmo più sentire in questo 2011

Durante l'anno appena trascorso ne sono state dette molte, tante, troppe su noi gay: alcune sono state veramente offensive, altre decisamente stupide, altre ancora ridicole nella loro inconsistenza. All'inizio del nuovo anno ne riproponiamo alcune, non per volerci soffermare sugli aspetti negativi, ma perché crediamo che sottolineare le parole omofobe di molti personaggi più o meno pubblici serva ad affermare ancora una volta che quanti si oppongono ai concetti di uguaglianza e diversità sono soliti essere vittime di una goffaggine verbale ben assimilabile al turpiloquio.

Volendo usare le parole che troviamo nei vangeli: “La bocca parla dalla pienezza del cuore”. Senza volerci ergere a giudici, ma se queste sono le parole che sono state dette, non osiamo immaginare cosa ci sia nei cuori di chi le ha pronunciate.

Dopo il salto trovate una nostra selezione antologica dei “detti” omofobici del 2010.


  • Berlusconi ha salvato il Paese dal disastro. Io sono diventato suo amico quando ha fatto cose importanti come fermare la famiglia orizzontale che proponeva un ministro europeo: meno male perché altrimenti ora avremmo il Paese pieno di matrimoni omosessuali – Umberto Bossi

  • Ho paura di raccogliere la penna se mi cade per terra nei corridoi – Jaromir Dušek, leader del sindacato degli impiegati ferroviari della Repubblica Ceca nel segnalare che le ferrovie del suo paese sono controllate dai gay

  • I bambini non sono cagnolini – Mike Huckabee, ex governatore dell’Arkansas nell’esprimere il suo rifiuto all’adozione da parte di coppie omosessuali

  • I gay sono per il balletto. Possono essere giornalisti o scrittori ma mai si rovinerebbero la testa dinanzi a un pallone da calcio – Zdravko Mamic, vicepresidente del club Dinamo Zagrabia

  • L’omosessualità è un difetto, come se a una persona mancasse un occhio, una mano o un piede – Jorge Medina, arcivescovo di Valparaíso in Cile

  • La strage di Srebrenica è dovuta al fatto che quel luogo era presidiato dai caschi blu olandesi omosessuali. Il crollo dell’Unione Sovietica ha spinto gli eserciti europei, compreso quello olandese, a credere che non ci fosse più bisogno di persone dalla forte capacità di combattimento. Quindi hanno cominciato ad allargare le maglie del reclutamento, ammettendo anche i gay dichiarati – John Sheehan, generale americano in pensione, ex comandante delle forze Nato

  • La vita militare ha caratteristiche ben definite, incluse quelle di combattere: caratteristiche, queste, che non si accordano con la condotta omosessuale – Raymundo Nonato, generale brasiliano

  • Meglio guardare le belle ragazze che essere gay – Silvio Berlusconi

  • Per me il matrimonio è tra un uomo e una donna, perché… dicano quello che vogliono, io sono all’antica e la cosa mi fa schifo – Emilio González Márquez, governatore dello stato messicano di Jalisco

  • Preferisco che i bambini muoiano piuttosto che essere adottati dai gay – Paquita “la del barrio”, cantante messicana

  • Quanti desiderano che si discuta di queste cose sono pazzi; se lo facessimo la morte verrebbe su di noi – Robert Mugabe, presidente dello Zimbabwe a proposito della possibilità di includere i diritti lgbt nella Costituzione del suo paese

  • Questi angeli hanno uno sguardo omosessuale e un’epsressione diabolica – Johnny Durán, parroco di Jarabacoa nella Repubblica Dominicana a proposito di un murale nella sua chiesa

  • Se i gay adotteranno, ci sarà esplosione della compravendita dei bambini – Carlo Giovanardi

  • Se una persona si dedica a libri e spettacoli erotici non può vivere una sessualità senza deviazioni. È risaputo che c’è chi nasce omosessuale, ma credo che esista anche chi cerca questa pratica: a riguardo ho letto il caso di un uomo che ha voluto provare un profumo da donna, e al termine di un percorso durato dodici mesi è diventato omosessuale – Luigi Bressan, arcivescovo di Trento

  • Sono poveri, brutti, senza talento, burocrati, inumani e gay – Michael Becker, agente del calciatore Michael Ballack nel parlare della nazionale di calcio tedesca

  • Stiamo parlando del pene di un uomo che si introduce nel retto di un altro uomo e si muove tra gli escrementi – Nancy Elliott, politica del New Hampshire nel manifestare la sua opposizione al matrimonio gay durante una seduta parlamentare

Via | Universo Gay
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: