Nuovo film per Jodie Foster

Nell'Olimpo dei personaggi pubblici che vivono in maniera dichiarata il proprio orientamento sessuale omosessuale Jodie Foster occupa senz'altro un comodo posto, anche se ultimamente la sua fama si era un po' appannata.

E' senza dubbio una gran donna, con una laurea in letteratura afro-americana a Yale, una brillante carriera cinematografica da entrambe le parti della telecamera, premio Oscar e famosissima per il ruolo di controparte di Hannibal Lecter in "Il silenzio degli innocenti". Altra cosa da ricordare di lei è il suo essere stata sempre abbastanza schiva e poco incline a far diventare oggetto di gossip la sua vita privata.

Ora Jodie torna con un thriller diretto dal regista irlandese Neil Jordan e intitolato "The brave on". Nel film l'attrice è Erica, una giornalista di successo, fidanzata con un uomo che viene ucciso mentre un giorno è a passeggio a Central Park insieme a lei. Da quel momento si trasforma in giustiziera e si mette a dare la caccia al killer. Un film sulla vendetta, dunque, e sulla violenza giusta, giustificata. Jodie, interessata all'aspetto psicologico e sociale del thriller, ha spiegato:

Il concetto di vendetta dopo l'11 settembre è diventato un costante tema di dialogo e scambi per gli americani, spesso su fronti opposti pacifisti o guerrafondai. La vendetta prima era legata ai temi della Vecchia Frontiera oppure ai mondi della mafia, ma dopo l'11 settembre in tanti hanno cominciato a pensare che vendicarsi fosse legittimo per risarcire la propria identità e il proprio ruolo nella società. Questa convinzione ha mutato tanti atteggiamenti sociali, non c'è dubbio.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: