Anch'io DiCo la mia parola di Giulio Andreotti

"Se la cosiddetta modernita' vuol dire che addirittura si possa legiferare sulle unioni tra persone dello stesso sesso, si e' veramente fuori dal giusto.

Nel disegno di legge c'e' questo grosso problema: e' li' dove si parla delle unioni di fatto tra persone 'anche dello stesso sesso'. Questa cosa non mi va giu'".

E' secco il giudizio di Giulio Andreotti, intervistato dal Corriere della Sera, sui Dico. Al centro del suo no, la questione delle coppie omosessuali."

Giulio Andreotti si scaglia contro i DiCo e scomoda Dante ricordando che i sodomiti, nella Divina Commedia, venivano messi all'inferno e suggerisce a Prodi di rileggere il testo.

Da Andreotti non ci aspettavamo molto di più, le sue posizioni sono arci note, ma scomodare Dante ci pare davvero troppo, consderato poi che all'inferno il buon Alighieri ci metteva anche qualche Papa.

Meditate gente meditate

fonte:gaynews.it

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: