Nichi Vendola a Matrix: "Tantissimi i gay in Parlamento"

nichi vendola matrix

Ok, lo abbiamo capito, non c'è bisogno di ripeterlo ad ogni occasione no? Già Vlamidir Luxuria aveva dichiarato di conoscere molti gay che si fingono eterosessuali in Parlamento, ma continuare a ribadire lo stesso concetto, non credo che faccia 'bene' alla questione omosessuale. Nichi Vendola, ospite a Matrix, probabilmente la pensa in maniera diversa, perché ha voluto sottolineare al conduttore di essere certo di quello che pensa:

"I gay in Parlamento sono tantissimi ma non si dichiarano perché sono ipocriti, sono dei sepolcri imbiancati. Mi dispiace per tutti quelli che vivono in clandestinità la loro condizione, vivono nelle paura e tra l’altro sono ricattabili. Mentre chi è parlamentare dovrebbe avere il coraggio di dirlo"

Vero, verissimo ed innegabile quello che dice. L'ipocrisia di essere omosessuale e non dirlo o magari, peggio ancora, ostacolare qualsiasi intervento del Governo a favore dei diritti gay, sarebbe davvero squallido e vergognoso. Ma si sa. Ormai, come nel calcio, non tutti sono eterosessuali, ma finora, in Italia, nessuno si è mai esposto. E se non lo fanno in uno sport, chi mai 'rischierebbe' così tanto, in questo clima, se fosse persino un rappresentante politico? Per concludere, credo che Vendola non abbia detto nulla di nuovo, né di grave, ma non vorrei si corresse il rischio di seguire le orme di Alessandro Cecchi Paone che ribadisce lo stesso concetto da molto tempo, in diversi ambienti.

E, sopratutto, una volta che si parla, perché non avere il coraggio di fare i nomi?

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: