È morto Néstor Kirchner, ex presidente dell'Argentina, difensore dei diritti gay

Ã� morto Néstor Kirchner, ex presidente dell'Argentina, difensore dei diritti gayL'improvvisa morte di Néstor Kirchner, ex presidente dell'Argentina e marito dell'attuale presidente Cristina Fernández de Kirchner, ha lasciato sgomenti molti. Anche il mondo omosessuale piange questa perdita: Néstor Kirchner, infatti, era un difensore attivo della causa lgbtqqi e strenuo difensore del matrimonio gay che, come sappiamo, in Argentina è realtà anche grazie al suo sostegno.

Lo scorso luglio, poco prima dell'approvazione del matrimonio fra persone dello stesso sesso in Argentina, Néstor Kirchner si pronunciò contro i vescovi cattolici e i religiosi in genere che vedevano nel matrimonio egualitario un qualcosa di diabolico:

L’Argentina deve abbandonare definitivamente le visioni discriminatorie e oscurantiste. Mi dispiace per l’indirizzo che alcuni hanno voluto dare a questo tema, ma io ho la coscienza tranquilla per aver votato a favore del matrimonio egualitario, a favore dell’uguaglianza dei diritti; noi argentini meritiamo un paese libero, aperto e con parità di diritti per tutti.

Parole di cordoglio sono state pronunciate da Cesar Cigliutti, presidente della Comunidad Homosexual Argentina che, sottolineando il lavoro di Néstor Kirchner a favore dei diritti dei gay, ha anche ricordato come lo stesso Kirchner non solo fosse presente nella Casa de Gobierno il giorno in cui sua moglie, attuale presidente, promulgò il matrimonio fra persone dello stesso sesso ma anche abbracciò con soddisfatto trasporto gli omosessuali presenti e gioì con loro per questa vittoria.

Anche noi di Queerblog esprimiamo la nostra vicinanza alla presidente dell'Argentina, campionessa nella difesa dei diritti gay.

Foto | Síntesis Informativa

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: