Stephen Fry è dispiaciuto per la condizione degli uomini eterosessuali

stephen fry

Stephen Fry ha, forse in maniera provocatoria, dato una sua personale visione dei rapporti eterosessuali, dispiacendosi per la triste situazione degli uomini. L'attore è infatti convinto che le donne siano disposte a fare sesso solo per ottenere, in cambio, una relazione. L'uomo ha infatti dichiarato alla rivista Attitude che lo scopo finale per le donne è avere un impegno e che se solo loro stesse fossero più interessate al sesso, a quest'ora esisterebbe aree cruising anche per gli eterosessuali.

Un punto di vista sicuramente originale che, in sintesi dice: l'uomo ha sempre gli ormoni a palla e, a volte, si farebbe anche una quercia secolare. Se anche le donne la pensassero così, si darebbe vita ad una situazione simile a quella gay, quindi con aree in cui fare sesso liberamente tra sconosciuti.

"Credo che molti uomini sappiano di disgustare le donne. Trovano difficile credere che le donne siano interessate al sesso esattamente quanto lo sono loro. Se ad entrambi piacesse allo stesso livello, ci sarebbero luoghi di cruising anche etero e non solamente per i gay. Mi dispiace per gli eterosessuali. L'unica ragione per cui le donne fanno sesso con loro è lo scambio per cui dare vita poi ad una relazione. Vogliono un fidanzato e un impegno. Le donne diranno 'No, non è vero, io amo il sesso!'. Ma quante di loro vanno in giro cercandolo come fanno gli uomini? I gay poi sono il test migliore di confronto: se vogliono sfogare le proprie pulsioni e desideri, vanno in un parco dove sanno che accadrà e che possono farlo"

Opinione discutibile, ma a mio parere troppo generica. Non tutte le donne saranno 'allergiche' così al sesso come non tutti i gay sono soliti frequentare crusing e luoghi in cui fare liberamente sesso...

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: