Facebook, dati rubati, amicizie comuni gay, informazioni e il coming out... involontario!

facebook gay

Pochi giorni fa avevamo parlato della mancanza di privacy e del rischio che da Facebook si possa, involontariamente, fare coming out. Se qualcuno non è attento alle impostazioni del proprio profilo, verso gli altri utenti che non ha come amici, c'è il rischio che chiunque legga le proprie informazioni, il proprio profilo, magari anche le foto e la bacheca. Insomma, se non si sta 'attenti' e si è particolarmente timorosi che qualcuno sappia di noi, Facebook rischia di essere 'traditore' sotto questo punto di vista.

Avevamo analizzato le varie schede da compilare, i nostri dati che vengono immessi nell'etere virtuale e compilato con ignara leggerezza. Poi ci sono anche i famigerati amici in comune. Solitamente, se tu sei gay e vedi il profilo di qualcuno con la scritta "49 amici in comune", le possibilità che giochiate nella stessa squadra sono alte. Magari capita anche di accettare un'amicizia di qualcuno che non si conosce (o di vista) e poi il giorno dopo ti trovi taggato nell'evento "Ti aspettiamo domani come al solito per passare il sabato sera più trasgressivo del mondo, tra divanetti zebrati, uomini muscolosi e nudi che ballano per te! Ospite: Maurizia Paradiso!". E vuoi morire. . Il sottile confine tra la privacy e l'esporsi. E, sempre oggi, ho letto dai colleghi di Downloadblog che hanno scoperto come non solo le nostre informazioni possono venirci 'rubate' ma anche molte altre cose.

Chi di voi non ha mai giocato a Farmville, quel giochino in cui si è contadini e si deve arare la terra e togliere la lana dalle pecore. Una robetta innocua, che al massimo rischia di creare dipendenza a chi inizia a farlo con troppa curiosità. State leggendo con aria di sufficienza pensando "Io a queste cose non gioco, non mi piacciono e già lo sapevo che potevano leggere i tuoi dati" Bene, ma non è solo quello: il Wall Strett Journal ha scoperto che proprio questa applicazione (come un altro paio) non solo si appropria di tue informazioni, ma anche di quelle di eventuali contatti. Quindi magari uno non ci gioca ma un suo 'amico' sì, ed è praticamente la stessa cosa, si 'copia' anche i tuoi contatti.

Vi sono compagnie che tracciano profili interi di utenti, con tale accuratezza e precisione da riuscire a creare quasi delle vere e proprie schede con nome, informazioni, gusti sessuali, città in cui si vive e anche fotografie che restano comunque visibili o recuperabili grazie a particolari programmi. Un portavoce di Facebook ha minimizzato la cosa, cercando di rassicurare gli utenti sul fatto che è difficile che possa accadere una cosa simile. Poco dopo ha però aggiunto che studieranno nuove tecnologie per fermare e risolvere questo problema.

Per capirci, attenzione a come vi registrate e cosa inserite su Facebook, perchè se non siete abbastanza scrupolosi, c'è il rischio che magari vostra madre non sappia di voi, mentre inconsciamente avete appena fatto coming out con una compagnia straniera che ha stilato il vostro profilo, gusti e interessi. Voi che generi di utenti Facebook siete? Scrivete ogni minima cosa che fate e avete una decina di cartelle di foto, dalla cresima a quando ballate sul cubo 'conciati come la peggior sgualdrina' oppure non avete quasi una foto e il massimo delle informazioni che avete dato è la città e il vostro sesso? Quello che siete, non quello che vi portate a letto...

Io ora vi saluto, ho delle pulizie autunnali virtuali da fare...

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: