Aldo Busi attacca Tiziano Ferro: "Ha aspettato troppo e non basta solo il coming out!"

aldo busi tiziano ferro

Pensavate che Zeffirelli fosse la mosca bianca controcorrente che ha minimizzato il coming out pubblico di Tiziano Ferro? Vi sbagliavate: ora a lasciare il proprio commento quasi' astioso nei confronti del cantante è Aldo Busi. Se infatti Vladimir Luxuria ha ammesso di non essersi stupita affatto della notizia ("Nessuna sorpresa, veniva al Muccassassina già nel 1998!"), lo scrittore ha invece attaccato la scelta dell'artista, senza alcun beneficio:

"Rivelare la propria omosessualità in Italia non può più rientrare in una strategia a tempo, dopo la mia guerra vecchia di mezzo secolo contro gli assolutismi religioso-assolutistici che sancirono la contro-natura di ogni atto relazione sessuale non a fini familistico-procreazionisti. Per me questo Ferro ha aspettato troppi anni per godere della mia stima, diciamo che si è svegliato con ogni comodo, dopo troppi soldi fatti a discapito della troppa ruggine accumulata in testa, sua e delle sue fans"

Non importa la spiegazione fornita nell'intervista da Ferro. Il gioco linguistico con la ruggine dei suoi fan che hanno atteso troppo prima di questa rivelazione è qualcosa che Aldo Busi non riesce ad accettare e comprendere. Ma quello che adesso è necessario, secondo lui, è una presa di posizione del cantante, contro 'i nemici' di omosessuali e coloro che discriminano:

"Inoltre non significa niente da un punto di vista civile e politico ammettere la propria omosessualità se al contempo non si diventa pubblicamente acerrimi nemici di chi e quanti hanno voluto renderti la vita impossibile per un simile nonnulla. O questa ugola rantolante pietà e comprensione ora fa un album anticlericale e antifascista via l’altro, o tanto valeva che restasse un ipocrita culetto biancogiglio in attesa di ritornare obeso"

tiziano ferro gay busiHa fatto coming out? Non importa, non è sufficiente, è a priori sbagliato e una scelta pensata troppo nel tempo. Inoltre, ora dovrebbe avere il coraggio di esporsi, di abbandonare eventuali facili motivetti musicali per diventare simbolo di una lotta. Tutto questo, solo perché ha fatto coming out. E i suoi fan non sono meno 'colpevoli':

"Sarebbe ora che gli italiani e le italiane ascoltassero meno refrain su finti amori infelici/felici e si leggessero almeno Seminario sulla gioventù (proprio scritto dallo stesso Aldo Busi, ndr). Possibile che in questo paese a parte me nessuno faccia mai la sua parte senza aspettare di farla una volta morto, cioè di solito già da vivo?"

Parole dure, a mio parere troppo gratuitamente negative nei confronti del cantante che, anche se non ha ancora espresso le proprie idee sulla situazione italiana in merito a discriminazioni ed omofobia, è stato il primo personaggio pubblico così famoso e amato ad aver fatto coming out nel nostro paese. E da qui a parlare di eventuale ipocrisia (che comunque, per inciso, non c'è ancora stata) o di una persona come fosse solo un 'culetto biancogiglio in attesa di ritornare obeso' sembra solo di voler gratuitamente infierire contro qualcuno che, obiettivamente, non merita un simile astio. E mi spiace leggere questi pensieri da parte di Aldo Busi, personaggio che sicuramente ammiro per non aver mai accettato determinati schemi o censure che venivano imposte dalla società (il monologo all'Isola dei Famosi è stato un momento di televisione interessante e inaspettato).

Fortunatamente, l'organizzazione internazionale che raccoglie le associazioni di imprenditori, professionisti e manager LGBT europei (Egma) che ha applaudito alla scelta del cantante:

"Consideriamo il coming out in generale come un importante fatto privato nella vita di un uomo o di una donna omosessuale, sicuramente necessario ma da affrontare e gestire con i tempi di cui ognuno di noi necessita. Non possiamo pertanto che esprimere vivo orgoglio e aperta soddisfazione per chi, da personaggio pubblico, affronta con responsabilità una decisione complessa e mai facile."

Via | Novella 2000

  • shares
  • Mail
29 commenti Aggiorna
Ordina: