Stando alle statistiche anche in Francia diminuiscono i gay

Stando alle statistiche anche in Francia diminuiscono i gayStando alle statistiche, la percentuale dei gay in Francia sarebbe molto più basso rispetto a quanto si possa credere. È stato applicato, infatti, il criterio dell'autodefinizione sessuale, lo stesso che venne usato per le statistiche inglesi per le quali solo l'1,5% dei sudditi di Sua Maestà si definirebbe omosessuale e lo 0,5% bisessuale.

Tolti i francesi che hanno ammesso di aver avuto rapporti con persone dello stesso sesso (e che però non si riconoscono come gay, dal momento che avrebbero smesso tali “sperimentazioni” dopo i 18 anni), scremato il dato secondo il quale diversi francesi avrebbe “provato attrazione per una persona dello stesso sesso”, rimane che la percentuale dei francesi che si autodefinisce gay si aggirerebbe tra lo 0,5 e l'1%, con picchi tra quanti vivono a Parigi e hanno un alto livello di scolarizzazione. Statistiche, queste, che sono ben al di sotto dei dati “classici” che attestano la popolazione gay intorno al 5-7%. Schematizzando abbiamo i seguenti dati:


  • il 4% delle donne e il 4,1% degli uomini tra i 18 e i 69 anni hanno dichiarato di aver avuto rapporti con persone dello stesso sesso

  • tra quanti hanno detto di aver praticato sesso omosessuale, il 13,4% delle donne e il 12,4% degli uomini l'hanno fatto prima dei 18 anni

  • solo lo 0,3% delle donne e degli uomini hanno avuto nel corso della loro vita rapporti sessuali unicamente con persone del loro stesso sesso

  • il 6,2% delle donne e il 3,4% degli uomini riferiscono di aver provato attrazione per persone dello stesso sesso

  • l'1% delle donne e l'1,6% degli uomini hanno fatto sesso omosessuale nel corso degli ultimi dodici mesi

  • lo 0,5% delle donne e l'1,1% degli uomini si definiscono omosessuali

  • lo 0,8% delle donne e l'1,1% degli uomini si dicono bisessuali

Se, come dicono gli attivisti gay

“Non ha un grande significato contare gli omosessuali: non c’è bisogno di fare un conteggio per procedere sulla questione dell’uguaglianza dei diritti”

mi auguro che un tale sondaggio non venga mai fatto da noi in Italia, altrimenti “qualunque cosa diremo” potrà essere usata contro di noi.

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: