Paolo Colombo: “Nel calcio ci sono gay: me ne accorgo quando li intervisto”

Paolo Colombo: â��Nel calcio di gay ce ne sono: me ne accorgo quando li intervistoâ��Paolo Colombo, giornalista de La7, gay dichiarato, esponente della Nazionale Italiana Gay, squarcia il velo sull'omosessualità nel calcio. Ospite del Chiambretti Night ha detto:

“Luciano Moggi ha dichiarato più volte che non voleva omosessuali nella Juventus. Ma non si è mai accorto che quella squadra ne era piena. Nella Juve c'è un gay che milita tra il centrocampo e l'attacco. Un altro (omosessuale) ha lasciato il Milan e ora gioca altrove. Io stesso ho avuto una relazione con un calciatore straniero arrivato in Italia a fine anni '90... poi si è sposato!”

Paolo Colombo – che Queerblog ha intervistato in occasione dei Gay Games di Colonia – spiega il perché di questa omertà:

“Non parlare dell'omosessualità nel calcio è un'auto-difesa di quel mondo. Nel calcio però di gay ce ne sono, me ne accorgo quando li intervisto. Anche nelle squadre al top della classifica. Ci sono giocatori controllati, giocatori per cui le società hanno ritirato le foto perché questi erano in compagnia di uomini anche nudi sulle barche. C'è una sorta di pudore da parte delle società per proteggere il giocatore, anche se poi l'anno dopo, lo stesso giocatore, viene immediatamente ceduto”.

Come reagirà il macho mondo del calcio a queste affermazioni? Dirà che sono solo “accuse”? O che, come affermò Marco Borriello, al limite ci starà qualche bisex, ma gay niente?

  • shares
  • Mail
17 commenti Aggiorna
Ordina: