Harvard non ospiterà programmi formativi militari finché ci sarà il “Don’t ask, don’t tell”

Harvard non ospiterà programmi formativi militari finché ci sarà il â��Donâ��t ask, donâ��t tellâ��La prestigiosa Università di Harvard non terrà attività correlate alla formazione militare fino a quando non sarà abrogato il Don’t ask, don’t tell. Ad affermarlo è Drew Gilpin Faust, presidente dell'Università.

Ai tempi della guerra del Vietnam tanto Harvard quanto altre università statunitensi avevano smesso di ospitare attività relazionate al ROTC (Reserve Officers’ Training Corps), un programma di formazione militare che permette, tra l'altro, che gli studenti universitari vengano formati come ufficiali dell'esercito. Ora ad Harvard si stava valutando l'opzione di stringere nuovi rapporti con l'esercito ma la mancata abrogazione del DADT ha fatto sì che si restasse fermi nelle proprie convinzioni.

Harvard non è l'unica università che considera incompatibile la discriminazione delle persone omosessuali nell'esercito con una collaborazione a programmi militari: anche altre università, quali, per esempio, Stanford o Columbia, seguono la stessa linea.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: