Bar gay vieta l'ingresso a John Amaechi, ex cestista e gay, perché “troppo nero”

John AmaechiA John Amaechi, ex giocatore di pallacanestro, gay dichiarato, non è stato permesso di entrare in un bar gay di Manchester, il Crunch. Motivazione del buttafuori?

“Sei troppo grande, troppo nero e crei problemi”

Il buttafuori ha spiegato l'accaduto dicendo che aveva ricevuto ordini via radio di non far entrare Amaechi dal momento che aveva creato problemi in altri bar. Secondo il buttafuori l'ordine gli sarebbe giunto dal proprietario del bar che, invece, nega di averlo mai impartito.

È amaro notare come siamo noi stessi, pur sperimentando direttamente la discriminazione, non ci preoccupiamo di discriminare chi è “diverso” da noi sia fisicamente sia a livello di pensiero. Nel denunciare il fatto Amaechi ha giustamente osservato che quanto gli è accaduto è proprio il contrario di quello che dovrebbe essere un ambiente gay, cioè accogliente e rispettoso. Ha perfettamente ragione e troppo spesso ce ne dimentichiamo.

Foto | Manchester Pride

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: