Cinema gay di Torino: le anticipazioni

E' tempo di ToGay! Arriva infatti alla sua XXII edizione il festival del cinema gay di Torino, uno degli appuntamenti più importanti della comunità glbt italiana e non solo. Un festival che negli anni si è guadagnato spazio e credibilità, diventando uno dei più grandi del settore cinefilo e grande momento di confronto per la comunità glbtq. Al centro del Festival “Da Sodoma a Hollywood” c’è da sempre l’immaginario queer e quindi non possiamo che essere i primi a darvi notizie su questo che per noi è anche un po’ il “nostro” festival.

Quest’anno, oltre al concorso vero e proprio e alle sezioni competitive, appuntamento di punta è con la retrospettiva di Kenneth Anger, uno dei nomi più importanti del cinema sperimentale, che sarà presente al festival. Gli omaggi invece sono tutti per: il performer americano Ron Athey e per Jenni Olson, regista, critica e archivista americana. Tributo anche al regista francese Philippe Vallois e, in occasione del 20° anniversario dalla morte, un omaggio particolare a Andy Warhol (con la proiezione dei tre classici cult My Hustler, Chelsea Girls e Lonesome Cowboys)

La sezione che più ci riguarda è poi quella delle icone moderne, ovvero la sezione che ruota attorno al concetto di icona queer, omaggiando attori o attrici con carriere parallele nel mondo della musica o viceversa, quest’anno dedicata al famoso club newyorkese aperto 30 anni fa, il 26 aprile 1977: lo Studio 54 (proiezione di Thanks God Is Friday di Robert Klane e di Fifty Four).

E poi ancora: la sezione Queer in the west, video arte, Franko B, Lovett/Codagnone, Brice Dellsperger e Jeff Burton (artisti tutti presenti al festival).

Appuntamento dal 19 al 26 aprile a Torino. Mancano 70 giorni al ToGay. Vi terremo aggiornati. Intanto andate qui. Inizia il countdown.

  • shares
  • Mail