Tentazioni, passioni e sesso con i “diversi” nel nuovo libro di Riccardo Di Salvo e Claudio Marchese

Racconti di tentazioni, sesso e passioni con i â��diversiâ�� nel nuovo libro di Riccardo Di Salvo e Claudio MarcheseÈ in uscita per i tipi di Fabio Croce una raccolta di racconti dal titolo San Berillo e altre tentazioni di Riccardo Di Salvo e Claudio Marchese. Un libro che, lasciandosi guidare dallo spirito del Carnevale che ammanta di allegria le situazioni, si rivela in realtà come un viaggio nell'abisso delle tentazioni. Il titolo dell’opera si riferisce al quartiere catanese di San Berillo, in cui la prostituzione “non è così nascosta come in altre città”:

Il quartiere a luci rosse di Catania, conserva alcune caratteristiche della prostituzione popolare. Qui sopravvive l’offerta del sesso porta a porta, fatta da travestiti e transex. Secondo noi, sono le maschere sopravvissute del basso folklorico che non si è omologato all’imborghesimento generale. Un tempo erano i folli del Carnevale, quelli che esprimevano il dissenso rispetto al potere dello Stato e della Chiesa. Poi la borghesia li ha chiamati “diversi”.

Filo rosso della narrazione è proprio il cedere alla tentazione, come dicono gli autori:

Foto Kalon Glbte - Riproduzione vietata
Foto Kalon Glbte - Riproduzione vietata
Foto Kalon Glbte - Riproduzione vietata
Foto Kalon Glbte - Riproduzione vietata
Foto Kalon Glbte - Riproduzione vietata
Foto Kalon Glbte - Riproduzione vietata

“Non abbiamo paura del serpente. Ben venga la tentazione. Quella di mordere la vita, senza preoccuparci se la carne è diabolica”.

In un andirivieni di percorsi erotici, leggiamo di incontri, di sguardi, di piaceri e di passioni; leggiamo, tra gli altri, di Francesco, travestito sul viale del tramonto che si è guadagnato la vita nel quartiere catanese e di un siciliano moro arabeggiante alle prese con due animali del sesso. Protagonisti del libro due viandanti, che così danno inizio alle danze

Passeggiamo per le strade di Catania. Siamo due tenebrosi, due frequentatori dei quartieri a luci rosse. Siamo nei pressi di via Delle Finanze, a due passi da via Pistone e via Reggio. Siamo vicini al quartiere di San Berillo. Qui, tra lampioni bianchi di ferro battuto e sciami di senegalesi che contrabbandano CD, incontriamo ragazzi di vita. Ci ricordano quelli di Pasolini. Scopriamo che sono, in realtà, travestiti. Uomini che vendono il sesso per mezzo di seduzioni femminili. Abiti, trucco, gesti che ricordano il codice espressivo delle donne.
Ci chiediamo chi siano questi travestiti[…] Ci viene voglia allora di scoprirne uno di loro e di farlo parlare.
Lo fermiamo all’incrocio di via Pistone con via Ciancio. Ci sembra diverso dagli altri, meno appariscente. Forse i suoi abiti non sono di lamè ma di seta, le sue scarpe non sono d’argento ma di pelle, i suoi occhi sono truccati ma non irriconoscibili.
“Ecco”, diciamo, “questo non è il solito travestito.”
Siamo contenti di avere incontrato un uomo come gli altri. Non anonimo, ma cittadino di questo quartiere dove il sesso si consuma come cibo quotidiano. La trasgressione avviene tutta dentro le mura delle vecchie case. Qui dentro anche il sesso clandestino ha una faccia normale.
Chi è questo travestito?

Riccardo Di Salvo - Claudio Marchese
San Berillo e altre tentazioni
Edizioni Croce, 2010
euro 13,00

Foto | per gentile concessione di Kalon Glbte (riproduzione vietata)

  • shares
  • Mail