posso amare, non posso amare, posso amare, non posso amare

La prossima volta che vediamo una margherita e decidiamo di consultarla come si fa da sempre per sapere se il nostr* amat* ci pensa oppure no, cambiamo formula e chiediamo posso amare, non posso amare, posso amare, non posso amare.
Ovviamente non vi aspettate una risposta positiva, soprattutto perché La Margherita potrebbe essere quella che siede in Parlamento nella maggioranza, e che nella sua ultima proposta ribadisce il totale disinteresse, che comincia a mostrare un’omofobia non più latente, verso i nostri diritti.
Sono lontani i tempi in cui Rutelli sfilava con i Radicali per i diritti dello Stato Laico…

  • shares
  • Mail