Deputato brasiliano propone legge contro la “discriminazione eterofobica” messa in atto dai gay

Deputato brasiliano propone legge contro la �discriminazione eterofobica� messa in atto dai gay

Il deputato brasiliano Eduardo Cunha (in foto) ha presentato un progetto di legge per combattere la “discriminazione eterofobica” che ci sarebbe nel suo paese. Secondo Cunha, infatti, l'attuale legislazione antidiscriminazione vigente in Brasile favorisce i gay. Il progetto di legge – chiaramente provocatorio e che pare destinato al fallimento – propone, per esempio, di punire con la detenzione chi impedisca ad una persona di accedere ai qualunque locale pubblico o privato aperto al pubblico perché etero. Dice Cunha (che oltre ad essere uno zelante parlamentare, è un fedele cristiano evangelico):

“Si sta facendo passare l'idea che l'affettività omosessuale o bisessuale si trovi ad un livello più alto di quella etero”

La si potrebbe buttare sull'ironico se non fosse che il Brasile – nonostante gli innegabili passi avanti per i diritti delle persone lgbtqqi (ultimo dei quali il riconoscimento da parte del tribunale dell'adozione da parte delle persone dello stesso sesso) – continua ad essere uno dei paesi in cui la violenza contro le persone gay è molto alta: solo nel 2009 sono state uccise 190 persone lgbtqqi, principalmente uomini gay e donne transessuali.

Mi sa che una proposta di legge contro la discriminazione etero in Italia verrebbe approvata immediatamente a stragrande maggioranza.

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: