Crispin Blunt, politico inglese, fa coming out

Crispin Blunt, politico inglese, fa coming outPeriodo di coming out, questo. Dopo Ken Mehlman, ex capo dello staff di Bush, e David Yost, il Blue Ranger, è toccato a un politico inglese. Crispin Blunt – ministro per le carceri britannico – attraverso un comunicato ha annunciato la separazione dalla moglie Victoria (Blunt è sposato da venti anni e ha due figli) come conseguenza della decisione di fare coming out. Nella nota nega che siano coinvolte altre persone e chiede che la sua privacy venga rispettata.

C'è da notare che come deputato conservatore Blunt in varie occasioni ha votato contro i diritti lgbtqqi. Nel 2001 si è opposto a che l'età consensuale per rapporti omosessuali fosse uguagliata a quella etero e anche all'adozione da parte delle coppie dello stesso sesso; ha anche votato a favore di una legge che ostacolava l'accesso alla riproduzione assistita per coppie lesbiche (legge mai entrata in vigore). Negli ultimi anni, in linea con la politica del suo partito, ha, comunque, votato a favore sia della legge per le unioni civili tra persone dello stesso sesso, sia di quella che vieta la discriminazione per gay e lesbiche in ambito lavorativo.

Come ben sappiamo, fare coming out richiede una buona dose di coraggio e determinazione. Il fatto che diversi politici conservatori stiano uscendo allo scoperto indica sia che stiamo assistendo alla caduta di una frontiera sia che essere gay non ha nulla a che vedere con l'ideologia, il credo politico e/o religioso.

Foto | Ministry of Justice

  • shares
  • Mail