Celebrato il primo gay pride in Nepal

Celebrato il primo gay pride in Nepal

Circa duemila persone (stime della Polizia) hanno partecipato ieri al primo Gay Pride del Nepal svoltosi a Kathmandu: un pride accogliente e coloratissimo che ha visto partecipare anche rappresentanti del mondo lgbtqqi provenienti dall'India, dal Giappone e da vari paesi europei. In testa al corteo c'era Sunil Babu Pant, deputato apertamente gay e instancabile attivista dei diritti gay in Nepal.

Il Nepal è uno dei paesi che sta lavorando per l'approvazione del matrimonio tra persone dello stesso sesso anche se difficoltà politiche (estranee alla causa gay) stanno rendendo difficile l'approvazione della nuova Costituzione nella quale dovrebbe essere sancito questo diritto, come stabilito dalla Corte Suprema nepalese che nel novembre 2008 si è pronunciata in tal senso. Non solo, verrebbe anche riconosciuto il diritto delle persone transessuali e intersessuali a essere registrare come un “terzo sesso” nei documenti ufficiali.

Auguriamo ai gay nepalesi di veder riconosciuti i propri diritti e speriamo che questo sole che sorge da Oriente illumini un po' anche la vecchia Italia...

Via | Dos manzanas
Foto | Towelroad

  • shares
  • Mail