In Italia tutti parlando di Pacs

Ogni giorno c'è qualcuno che ne dice una. E da una parte per noi è un bene, perché, come ai tempi del World pride Roma 2000, tutti i giorni si parla di vita gay sui giornali. E questo non fa che aiutare la gente, anche la più reticente, a percepire la questione come quotidiana e non più nascosta.

Daniele Capezzone (nella foto), lungi dal placare le polemiche sulla legge in discussione sui Pacs, ha ammesso:

"Il primo ad aprire ai Pacs in Spagna fu il cattolico Aznar! L'Italia è vicina solo alla Grecia e all'Irlanda sull'assenza di una tutela come questa".

Se il Radicale è polemico, per non dire sarcastico, ci pensa Alfonso Pecorario Scanio a tranquillizzare:

"La legge sulle coppie di fatto si farà. E' scritto nel programma dell'Unione. I cattolici devono tranquillizzarsi: non c'è alcun pericolo per la famiglia. Lo si vede negli stati dove c'è già una legislazione per le unioni di fatto: i conviventi sono tutelati e le famiglie pure".

Questo dibattito serrato pare stia mettendo in serio rischio la stabilità di questo governo tanto che persino Francesco Cossiga è intervenuto, esortando il governo a non mettersi in pericolo per questioni come queste...

E le polemiche non cessano.

  • shares
  • Mail