Kirill, patriarca ortodosso, condanna l'omosessualità

Kirill, patriarca ortodosso, condanna l'omosessualitàPer la serie: chi si assomiglia si piglia. Il capo della chiesa ortodossa russa, Kirill, si è detto d'accordo con il capo della chiesa cattolica, Benedetto XVI, sulla condanna dell'omosessualità.

Rilasciando un'intervista ad una radio ucraina Kirill ha affermato che su molte questioni l'approccio della Chiesa Ortodossa russa coincide pienamente con quello della Chiesa di Roma, soprattutto sul fatto che l'omosessualità sia un peccato grave in quanto esclude il dono della vita.

In precedenza Kirill, pur avendo atteggiamenti omofobi, aveva altre posizioni sull'omosessualità: l'aveva definita una scelta e sosteneva che i gay non dovessero essere discriminati. Con queste sue dichiarazioni ora scava un solco ancora più profondo di divisione fra le chiese (in generale) e i fedeli. Ma se sta bene a loro...

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: