Martina Navrtilova: i miti non hanno età

Aveva detto addio all’agonismo nel 1994 ma nel 2000 ha ripreso a partecipare ai tornei di tutto il mondo giocando nei doppi.

La grinta e il talento di Martina Navratilova - non una ma La Campionessa di tennis di tutti i tempi - sembrano non voler cedere il passo all’età.

La ceca, naturalizzata americana, che compirà 50 anni il prossimo 18 ottobre, ha vinto ieri il doppio misto, in coppia con Bob Bryan (numero 1 al mondo nel doppio) a Flashing Meadows. E pare che con questa vittoria si possa ritenere soddisfatta e ritirarsi definitivamente dai campi.

Martina Navratilova lascia il tennis conquistando il 59° torneo del grande Slam. Nella sua gloriosa carriera ha vinto 9 volte Wimbledon, 3 l’Austrialan Open, 4 US Open, 2 Roland Garros. Nel 2000 è stata inserita nel prestigioso International Tennis Hall of Fame.

Oltre che per i suoi successi atletici, Martina Navratilova è un simbolo e un’icona per la comunità glbt mondiale. E’ stata la prima tennista professionista a dichiarare la sua omosessualità, ben 20 anni fa. E’ stata protagonista del divorzio lesbico più chiacchierato e clamoroso di tutti i tempi (negli anni 90), trasmesso anche in tv. E’ a tutt’oggi un’attivista della lotta a favore dei diritti civili glbt e contro l’aids. Praticamente un mito vivente. E un esempio per tante atlete di oggi che ancora faticano a seguire il suo esempio e il suo coraggio.
Martina Navratilova ha dimostrato, contro tutte le previsioni, come le proprie preferenze sessuali non rappresentino un ostacolo alla carriera agonistica.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: