Cristiano Ronaldo posa per Armani. E in un video di calcio la bellezza esplode

Tempo di Mondiali di calcio in quel del Sudafrica, e tempo di sfilate di moda maschile a Milano. Le due cose spesso convergono tra loro, non fosse che per la bellezza statuaria, a tratti efebica, molte volte accompagnata da corpi che troncano il fiato. Sono loro, sempre più convintamente, i più richiesti dai marchi di moda e non solo, dalla Gillette a Dolce & Gabbana, ad Armani. Loro, i divi del football, straricchi e strabelli. Nelle fantasie delle bellezze più richieste e ricercate, spicca lui, Cristiano Ronaldo, portoghese, classe 1985, il goleador che ha surclassato persino il collega David Beckham, almeno in trionfi di bellezza. Cristiano è un po' il sogno mieloso di tutti: ragazzine, signore di classe, gay e dintorni. A qualcuno non piace quel viso spiccatamente mascellare, ma così grazioso da volercisi tuffare come in un mare cristallino. Poi, quello stesso qualcuno, si ricrede nel vedere quel corpo statuario, scolpito come fosse la terza effige dei Bronzi di Riace.

Lo ha capito la maison di Giorgio Armani che tanto splendore poteva diventare veicolo commerciale, e così ha scelto proprio Cristiano Ronaldo per la sua nuova campagna dell'intimo firmato dalla famosa aquila. In una immagine si vede Cristiano in jeans, abbandonato su una poltrona, volto sorridente, curatissimo, che offre allo sguardo altrui pettorali scolpiti, freschi, carnalizzati dalla "tartaruga" che scolpisce perfettamente il ventre. E poi siccome si parla di intimo, ecco la seconda immagine. Lascio a voi ogni giudizio.

Intanto è stato messo in circolazione un video, un po' calcistico, un po' celebrativo, della squadra nazionale del Portogallo. Inutile dire che Cristiano Ronaldo è il deus ex machina, il giocatore che trascina la squadra, i tifosi, quelli pazzi per lui. Che sia una persona parecchio differente da certi nostri "famosi" del calcio, lo dice lui stesso, quando intervistato da un giornale portoghese si è detto favorevole ad una legislazione nel suo paese a favore del matrimonio tra persone dello stesso sesso.

Ne ha parlato recentemente, proprio su Queerblog l'ottimo Robo. E quando un personaggio della statura e bravura di Cristiano Ronaldo, usa la sua notorietà per aiutare anche la comunità lgbtq, è un bene e un aiuto, anche per chi portoghese non è.

Non amando molto il calcio, poco conosco dell'avventura di Cristiano Ronaldo e della sua squadra in quel del Sudafrica. Non so neppure se si possa definire una icona gay o un annoverato tra la gay fashion; di certo la sua prorompente bellezza non lascia indifferenti.

Godetevi il filmato, parecchio celebrativo, a volte un po' sbruffone, e diteci la vostra. Anche a volermi spezzare il cuore.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: