Padova in piazza per solidarizzare con i due gay aggrediti. E in un locale niente sconto alle coppie gay

Un corteo di solidarietà, di affetto verso Enrico e Matteo, i due omosessuali padovani aggrediti perché si tenevano abbracciati; ma anche per segnalare che gli atti di omofobia non potranno restare nel silenzio e nell'indifferenza. A Padova, per dire no alle aggressioni contro gli omosessuali, circa 5oo persone hanno sfilato mano nella mano, per le vie principali della città. Adesioni sono arrivate un po' da tutte le parti: dai Beati costruttori di Pace, alla sinistra, Amnesty International, la Cgil, ovviamente Arcigay, e alcuni consiglieri regionali. Il corteo si è concluso con un incontro col vicario del Prefetto, a cui i rappresentanti del Movimento presenti alla manifestazione, hanno chiesto un impegno al governo e al parlamento perché si possa discutere e approvare una legge contro l'omofobia e le discriminazioni.

Intanto, nei giorni scorsi, le forze dell'ordine hanno individuato e denunciato il responsabile dell'aggressione, un 31enne, che a quanto pare ha già avuto qualche problema per via del suo tifo ultras per la sua squadra di calcio. L'aggressore ha detto di aver agito in preda a qualche bicchiere di troppo, coe se bastasse un liquorino di troppo per menar di mani contro una tranquilla coppia di ragazzi che passeggiano per strada. Ci consola e ci aiuta quel corteo contro l'omofobia; ha commosso anche Enrico e Matteo che hanno ringraziato Padova per quella generosa solidarietà.

Purtroppo però, il vezzo della discriminazione, tanto per rimanere leggeri, continua a far notare la sua presenza. Secondo una testimonianza riportata da Notiziegay.it, il portale di politica e cultura gay di GayLib, in un locale molto conosciuto e frequentato a Due Carrare, sempre nel padovano, due ragazzi che intendevano festeggiare il loro primo anniversario, si son visti rifiutare lo sconto che il locale fa alle coppie il lunedì. Alle rimostranze della coppia gay la cassiera ha candidamente risposto che quello sconto era sì riservato alle coppie, ma solo quelle etero. Che poi ci vuole così poco a essere più aperti..., suvvia! Ora i due si sono rivolti ad un legale di Rete Lenford e hanno invitato le coppie omosessuali ad andare al Cineplex lunedì prossimo. Chiedendo lo sconto ovvio. Fateci sapere.

Quasi dimenticavo: domani Gay Pride a Palermo e a Torino. Partecipate!

Foto | Mattino Padova

  • shares
  • Mail