La coppia gay africana graziata si è detta addio ... per una donna? No, per paura.

La coppia gay africana graziata si è detta addio ... per una donna? No, per paura.

La storia di Steven Monjeza e Tiwonge Chimbalang ha coinvolto quasi tutto il mondo. I due, uomini gay amanti, si sono sposati e poi arrestati dalla polizia locale: solo in seguito a proteste e intercessioni estere, sono stati graziati. Ma come il nostro Robo ha sottolineato, non è affatto finito tutto con un happy end: la coppia vive divisa per timore della loro incolumità e se prima sembravano separati dal pericolo, ora la situazione "pare" essersi modificata. Steven sembra abbia accusato Tiwonge di averlo costretto ad una relazione, mentre ora sarebbe interessato ad una donna. E lei stessa confermerebbe il tutto:

"Sono felice all'idea di un futuro con lui. Non m'importa di ciò che dice la gente, anche se non ho ancora detto nulla ai miei genitori". Nessuno dei due ragazzi invece ha rilasciato commenti"

E alcuni siti già millantano la notizia come si trattasse di "conversione" o di rumore mediatico per "nulla". Ma questa, purtroppo, è solo la dimostrazione di cosa possa provocare la paura, le pressioni e la società che li circonda. In questo caso non c'è nessun lieto fine, nessun amore non corrisposto o eterno ma irrealizzabile. Perchè, a vincere, è stata solamente la paura.

Via | TgCom

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: