Tra paura ed esilio: come continua la vita della coppia gay del Malawi

Tra paura ed esilio: come continua la vita della coppia gay del MalawiDopo che Bingu wa Mutharika, presidente del Malawi, suo malgrado, ha concesso loro la grazia, Steven Monjeza e Tiwonge Chimbalanga sono ritornati alle proprie case: il primo nella città di Chileka, il secondo nel villaggio di Thylo. Tutti felici e contenti, quindi? Nemmeno un po'! Innanzi tutto i due vivono divisi su raccomandazione delle autorità, che temono per la loro incolumità. Inoltre, secondo Zione Monjeza, zia di Steven, la famiglia ha deciso di essere molto chiara con il compagno del ragazzo:

“Da queste parti nessuno vuole tornare a vedere Tiwonge. Se viene, dovrà essere accompagnato da poliziotti che lo proteggano”.

Dal suo canto, Tiwonge Chimbalanga (in primo piano nella foto; dietro di lui Steven) – che si ritiene una donna transessuale – ha detto a un cronista del New York Times:

“Voglio ancora sposarmi con Steven. Ma non so cosa lui pensi ancora dal momento che siamo stati molto lontani durante i mesi del carcere. Credo che sarà molto difficile rimanere in Malawi. Ho paura di quello che la gente potrebbe farci. Forse dovremmo chiedere asilo ad un altro paese. Ci sarà qualche luogo per noi? Non lo so”.

Parole come macigni. E tutto perché si amano.

Foto | NYTimes

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: