Veronica Lario chiede pubblicamente le scuse di suo marito!!

Veronica Lario, ovvero la signora Berlusconi, ci ha abituati negli anni a considerarla un modello di discrezione e riservatezza.

Tanto presente nelle uscite ufficiali del marito, quanto assente sui rotocalchi per la sua vita privata. Maria Latella, oggi direttrice di A, le dedicò un libro Tendenza Veronica che esaltava proprio queste sue caratteristiche.

Andare oggi in edicola e trovare pubblicata su La Repubblica una sua lettera in cui chiede pubbliche scuse da parte del marito per una delle tante uscite infelici, a cui Silvio Berlusconi peraltro ci ha abituati, sorprende non poco.

Evidentemente questa volta il “brillante marito” l’ha fatta davvero grossa, se ha smosso Lady Privacy e l’ha portata a esporsi in questo modo.

Scrivo per esprimere la mia reazione alle affermazioni svolte da mio marito nel corso della cena di gala che ha seguito la consegna dei Telegatti, dove, rivolgendosi ad alcune delle signore presenti, si è lasciato andare a considerazioni per me inaccettabili: “… se non fossi già sposato la sposerei subito”, “con te andrei ovunque”.

Sono affermazioni che interpreto come lesive della mia dignità, affermazioni che per l´età, il ruolo politico e sociale, il contesto familiare (due figli da un primo matrimonio e tre figli dal secondo) della persona da cui provengono, non possono essere ridotte a scherzose esternazioni.

A mio marito ed all´uomo pubblico chiedo quindi pubbliche scuse, non avendone ricevute privatamente, e con l’occasione chiedo anche se, come il personaggio di Catherine Dunne, debba considerarmi “La metà di niente”.

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: