Luciana Littizzetto attacca il cardinal Bertone e ripete "Il pedofilo è malato, chi nasce gay sta benissimo!" E sostiene i matrimoni gay - Il video

Luciana LittizzettoIo, personalmente, adoro Luciana Littizzetto. Sarà per il suo accento piemontese, per la sua aria da saggia monella, ma resta il fatto che quando affronta lei certi argomenti è solo un piacere sentirli. Riesce a non essere mai banale e stupirti con dichiarazioni che sembrano ovvietà ma non lo sono mai. Durante la puntata di "Che tempo che fa", in un dialogo con Fabio Fazio, ha ricordato le parole del cardinal Bertone. E che cosa aggiungere a questo scempio pronunciato dal "presunto" uomo di Chiesa? La cosa più semplice: paragonando i gay ai pedofili ha detto la cosa peggiore a discolpa della Chiesa, ciò che poteva far girare le balle al maggior numero di persone. E gli consiglia, la prossima volta, di contare fino a 600 prima di dire certe assurdità:

"La pedofilia è una malattia, una patologia psichiatrica grave che deve essere curata. Il gay non è malato, il gay sta benissimo, è nato finocchio e bene che sta! È pieno di pedofili eterosessuali padri di famiglia, lo sanno anche i bambini. Anzi... lo sanno sopratutto i bambini, purtroppo!"

E poi continua, lanciando un messaggio aperto e finalmente diretto (come potrete anche sentire direttamente dal video, dopo il salto):

"Ma io non capisco perché se la prendono sempre con i gay! Ma cosa gli han fatto di male? Ma lasciateli vivere in pace! Sono ormai una categoria, stanno bene così come sono. Tra l'altro si moltiplicano sempre di più, non so se avete notato... Una volta si moltiplicavano i pani e i pesci, adesso si moltiplicano i Village People..."

Infine, ripete il suo sostegno per i matrimoni gay.

  • shares
  • Mail
24 commenti Aggiorna
Ordina: