Bandiera gay bruciata davanti alla sede della comunità lgbt di New York

Bandiera gay bruciata davanti alla comunità Lgbt di New York

Un atto vandalico e intimidatorio ha scosso gli animi del Lesbian Gay Bisexual Transgender Community Center di New York City quando, l'altra sera, è stata ritrovata una bandiera gay bruciata davanti alla loro sede. La polizia impegnata nei crimini d'odio è accorsa dopo la denuncia avvenuta intorno a 08 di mattina e ha stabilito che l'ora in cui la bandiera è stata incendiata e abbandonata debba essere intorno a 00.30 di notte.

Alcuni operatori del centro avrebbero registrato immagini dell'autore ma attendono istruzioni e permessi delle autorità per poter usare quelle immagini senza rischiare di compromettere le indagini. Jeffrey Klein, portavoce del centro ha commentato così l'accaduto:

"È qualcosa di veramente forte, specialmente quando vedi quella bandiera data alle fiamme. È assurdo che possano accadere ancora cose del genere a New York"

E accanto al ritrovamento, un foglio minaccerebbe di altre gesta ed azioni in programma nei prossimi giorni contro la comunità gay della zona. Nonostante ciò, sempre Klein ribadisce di non essere preoccupato e di non temere altre ripercussioni.

Fonte | DnaInfo

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: