Le ipocrisie dei politici: Mark Foley, da omofobo e protettore dei bambini a gay e accusato di molestie sessuali a minorenni

Le ipocrisie dei politici: Mark Foley, da omofobo e protettore dei bambini a gay e accusato di molestie sessuali a minorenni

Iniziamo oggi una simil rubrica, in cui vogliamo ricordare alcuni esempi di ipocrisia: politici importanti, in tutto il mondo, che strenuamente hanno lottato contro i diritti Lgbt mostrando una natura omofoba... per poi scoprirsi clamorosamente gay! Eh sì, uomini che magari difendevano a spada tratta il valore della famiglia tradizionale e poi avevano un compagno lontano dalla vita pubblica.

Oggi ci "occupiamo" di Mark Foley: era un deputato repubblicano americano, in lotta per fermare le violenze e gli abusi contro i minorenni, cercando anche una strategia per fermare i colpevoli. Nobile argomento. Allo stesso tempo però si è lanciato in un'aperta invettiva contro i gay, considerati rivoltanti con il loro comportamento imperdonabile e, ovviamente condannati all'inferno. Ma...

Ma un bel giorno ecco uscire lo scandalo: sono stati resi pubblici conversazioni online su un account tra due ragazzi (16, 18 anni), del quale uno sembra essere un suo stagista. Successivamente, altre due persone hanno confessato di aver avuto rapporti sessuali con l'uomo prima di aver compiuto, rispettivamente, 18 e 21 anni. Ovviamente Foley si è indignato e, attraverso il suo avvocato, ha fatto sapere di non aver mai avuto contatti sessuali inappropriati con minorenni in tutta la sua vita e di non essere un pedofilo. Le conversazioni "inappropriate" su Internet sono da far risalire ad una vecchia storia (ignota) secondo la quale, da ragazzino, il politico sarebbe stato molestato da un ecclesiastico. Per cui i dialoghi avuto con i giovani sarebbero stati dettati dall'alcolismo dell'uomo che, anche per questo abuso subìto, avrebbe poi associato il concetto "gay = malattia"

Colpiti dalla spiegazione? L'ultimo passaggio riguarda sempre una dichiarazione del suo avvocato: Foley è gay. E sembra che a Washington, da molto tempo, tutti sapessero di questo suo (evidente) segreto.

Foto | FoxNews

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: