In Lituania 50 deputati chiedono l'annullamento del Gay Pride

In Lituania 50 deputati chiedono l'annullamento del Gay PrideAlla fine di gennaio vi avevamo dato la notizia che in Lituania era stato autorizzato il primo Gay Pride, anche su pressione dell'ambasciata USA e di Amnesty International. La data fissata è l'8 maggio. Ma ora cinquanta deputati del Parlamento lituano hanno chiesto che l'annullamento della manifestazione Orgoglio Baltico 2010.

I deputati, che appartengono ai due principali partiti che sostengono il governo della Lituania, chiedono l'annullamento del Pride perché contrasterebbe con la legge di protezione dei minori che vieta anche solo il parlare di omosessualità (che, recentemente, è stata ammorbidita un pochino, ma nella sostanza è rimasta la stessa).

Come dire: siamo di fronte all'omofobia istituzionalizzato o, se preferite, all'omofobia messa in pratica dalle istituzioni.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: