Agente sportivo ed ex manager: " I gay non giochino a calcio, si cerchino un altro lavoro, sono ridicoli"

Agente sportivo ed ex manager: \" I gay non giochino a calcio, si cerchino un altro lavoro, sono ridicoli\"

Un ex manager di calcio tedesco, Rudi Assauer, ha rilasciato dichiarazioni discriminatorie nei confronti del binomio gay/calcio, provocando sdegno e clamore in tutte le associazioni gay del Paese. Ecco le sue parole:

"Forse i gay sono bravi nello sport, ma non nel calcio. Se un giocatore venisse da me e a dirmi che è gay, gli direi che ha avuto coraggio. Ma poi gli consiglierei anche di trovarsi qualcos'altro da fare. Questo perchè chi fa coming out poi verrebbe ridicolizzato dai compagni e dai tifosi. Meglio risparmiarci questa caccia alle streghe"

Infine, ribadisce la necessità di trovarsi un altro lavoro per chi è omosessuale. E non "contento", racconta anche di aver licenziato un massaggiatore sportivo di squadra perchè gay. Ora Asseur è un agente sportivo.

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: