Un quadro di peni in erezione in una chiesa bavarese. E scoppia la polemica

Alla vista di quel quadro, così profano per il luogo in cui è stato sistemato, all'interno di una chiesa bavarese, i fedeli sono insorti contro il loro parroco. E il quadro, se non si capisce il contesto artistico è parecchio forte. Una donna è lì, con le gambe divaricate con a fianco due uomini con il pene in erezione. L'ha dipinto un artista molto apprezzato di Norimberga, Béla Farago, e fa parte di altri sei quadri che rappresentano i sette peccati capitali. Quello esposto nella chiesa di Erlagen rappresenta la lussuria. È tempo di quaresima e di penitenze e la comunità di padre Wolfgang Doell non ha affatto gradito quella bizzarria del loro parroco.

Lui però, testardo e deciso, non intende indietreggiare: il quadro resta lì, dentro la sua chiesa nonostante molti ci leggono una pura pornografia e uno scandalo che l'opera resti in mezzo a santi e crocifissi. Nessuna blasfemia e nessuna pornografia, secondo padre Doell che dichiara:

"Difendo la decisione di allestire questa mostra durante la quaresima, Queste immagini dovrebbero indurre i fedeli a riflettere su loro stessi".

Facile pensare che la comunità non arretrerà sui giudizi così come non è nelle intenzioni di padre Doell di togliere quel quadro. Viste le polemiche si è arrivati ad un compromesso: durante la messa domenicale, il quadro sarà coperto da un telo. Crediamo, però, che non basterà a sedare le ire dei parrocchiani. Di certo, la notizia riportata da molti media, ha fatto una bella pubblicità al piccolo centro di Erlangen.

L'autore del quadro è un artista apprezzato da molti appassionati d'arte. Béla Farago, classe 1958, è ungherese ed è apprezzato e conosciuto per la sua tecnica di disegno e la manipolazione con matita, inchiostro, carboncino o gesso dominato sulla carta. Ha ricevuto numerosi premi e le sue opere esposte in musei e gallerie d'arte.

Probabilmente, il quadro esposto a Erlangen, poteva essere sistemato in sacrestia o in un luogo della canonica dove avrebbe creato meno problemi tra il parroco e i suoi fedeli. Oppure ha ragione il sacerdote che, abbastanza provocatoriamente, vuole quel quadro nel posto più sacro della parrocchia, a monito di quanta ipocrisia ci sia nell'essere umano nel vedere solamente due peni in erezione e non quel che il quadro vuol rappresentare. Mi piacerebbe conoscere la vostra opinione in merito.

Foto | belafarago.de

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: