Barbara Walters teme di aver rovinato la carriera di Ricky Martin quando gli ha chiesto se era gay

Barbara Walters teme di aver rovinato la carriera di Ricky Martin quando gli ha chiesto se era gay

Nel 2000, all'apice della sua carriera da cantante, Ricky Martin è stato intervistato anche da Barbara Walters, nota scrittrice e giornalista statunitense. Le voci sull'omosessualità del ragazzo, allora, erano molto forti e così la donna decise di affrontare l'argomento, direttamente con lui:

"Sai che potresti fermare per sempre questi pettegolezzi. Potresti fare come molti altri artisti e dire "Sì, sono gay" oppure "No, non lo sono", oppure, ancora, lasciare perdere e giocare con questa ambiguità. Non voglio metterti alle strette e costringerti a rispondere, voglio che sia in tuo potere decidere di farlo"

La risposta non vi fu e ora, a distanza di 10 anni, la Walters ha qualche scrupolo di coscienza e si sente responsabile del declino della carriera di Ricky Martin:

"Nel 2000 ho forzato molto Ricky Martin nell'ammettere se era gay oppure no. Lui si è rifiutato di rispondere alla domanda e, facendo così, tutti hanno dato per scontato che lo fosse. Un mucchio di persone ritiene che questo gli abbia danneggiato irrimediabilmente la carriera e anche io, adesso, penso che la mia domanda sia stata inappropriata."

Cosa pensate? Sono stati questi pettegolezzi (e la domanda della Walters, tra le tante cose) a rovinare la carriere del solista latino più famoso di quegli anni? E se fosse esplosa adesso la sua carriera, avrebbe vita "più facile"?

Foto | Youthoughtso

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: