Roy Ashburn, senatore omofobo USA, ammette di essere gay

Roy Ashburn, senatore omofobo usa, ammette di essere gayDopo essere stato beccato ubriaco che usciva da un locale gay, il senatore repubblicano Roy Ashburn, antigay convinto, ha fatto coming out ammettendo di essere gay:

Sono gay, queste parole sono state così difficili da dire per molto, molto tempo. Mi sono sentito in dovere di parlarne ora che ho oltrepassato un limite. Ho trasgredito la legge e messo delle persone in difficoltà, e devo dunque delle spiegazioni a tutti voi.

Ma questo non comporterà alcun cambiamento per lui visto che, come ha affermato, continuerà ad essere conservatore, cattolico, e intransigente nei confronti degli omosessuali. A chi lo ha eletto chiede solo di pregare per lui. Comodo no? Sprizza odio nei confronti degli altri gay come e al contempo se ne va per locali gay a fare sesso e ad ubriacarsi. Scoperto che fa? Si comporta come una colomba dall'ala spezzata che vaga in cerca di sostegno... Quello stesso sostegno che lui non ha dato e non vuole dare agli altri gay come lui. È proprio vero che, spesso, i peggiori nemici dei gay sono i gay stessi.

Foto | Telegraph

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: