Gay, attenti alle saune. E in Germania scompare la virilità maschile

Alcuni ricercatori dell'Università di Padova, riuniti a convegno ad Abano Terme, hanno lanciato un allarme che a molti ha creato una certa ilarità e forse anche qualche preoccupazione: la sauna troppo frequente fa male. Che dirla così, uno alza le spalle, e si sa, i gay sono fruitori accaniti delle saune, certo per questioni edoniste nonché salutiste; ma lì il sesso c'entra. E come! Si spopoleranno le saune dopo l'allarme degli specialisti? Ci credo poco. Eppure quell'allarme è dotto e serio, come dicono i professori guidati da Carlo Foresta:

"La sauna troppo frequente non fa bene alla fertilità: nell'arco di tre mesi può aumentare la temperatura dei testicoli e dimezzare la produzione degli spermatozoi. In condizioni normali la temperatura dei testicoli è di 2 gradi inferiori a quella corporea, fattore fondamentale per una normale produzione degli spermatozoi".

Dovremo limitare le nostre visite alle nostrane saune? La 'troppo frequenza' cosa significherà: due, tre, quattro volte a settimana? Un mio amico che frequenta spesso le saune gay, alla lettura della notizia, non si è scomposto affatto. Anzi ha deriso l'allarme dei ricercatori padovani, constatando che nella sua lunga carriera di assiduo frequentatore di saune, le cose sono rimaste nella loro potenza e piaceri.

Probabilmente la ragione sta dalla parte dei ricercatori come quella del mio amico. Dopo l'allarme, infatti, arriva lo zuccherino: "La situazione è reversibile, grazie all'azione di molecole riparatrici, capaci di contrastare gli effetti negativi del calore", spiegano i professori di Padova.

Quella del calore, sorniona il mio amico, è una vecchia questione: che sia causa della infertilità maschile ce o hanno detto in tanti e non da oggi.

Così, tra una diatriba scientifica e l'altra, si viene anche a scoprire che esiste un piccolo posto del mondo in Georgia (Russia), dove c'è una comunità di uomini superdotati. Così, probabilmente, le teorie del caldo e del freddo non proprio si eguagliano e gli allarmi andrebbero rivisti. Insomma, ragazzi, senza esagerare, continuate, se vi piacciono, a frequentare le saune. Senza esagerare!

Altro allarme arriva invece dalla Germania. Il sesso maschile è in crisi; lo è talmente da dover pensare ad un istituto per le pari opportunità maschili. A detronizzare il vetusto maschio è l'altro sesso che pare avere un approccio più flessibile con le nuove tecnologie, ha meno vizi come il fumo e l'alcol, è più raro che scelgano il crimine.

Bisogna inventare un nuovo uomo, lanciano l'allarme dall'Università Heinrich Heine di Duesseldorf in un convegno dove hanno discusso sull'approccio degli uomini a sentimenti ed emozioni.

Che le donne se la sbrighino meglio degli uomini, con loro o senza di loro accanto, è una rivoluzione non di oggi. Probabilmente le difficoltà, il riuscire a cavarsela in tante situazioni fragili l'hanno permeata, resa più forte e competitiva.

L'uomo che si vede superato dalle donne, sempre più spesso, si è chiuso in se stesso, si è sentito defraudato da una legge inesistente e bislacca, per cui è il maschio a dominare su tutto e tutte

Così, dicono quelli di Duessedorf, questi maschietti vanno aiutati, quanto meno a riprendere una certa padronanza del proprio ego.

Chissà se in queste valutazioni ci è finito anche il maschio gay. Probabilmente sì. Speriamo in minima parte. Che ne dite?

Foto | pandemia

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: