"All my children", la soap americana che per prima ha sdoganato i gay nelle soap

"All my children", la soap americana che per prima ha sdoganato i gay nelle soap

Agnes Nixon ha 82 anni ed è la creatrice di All my children, soap opera americana di notevole successo. Non l'avete mai sentita in Italia? Da noi è stata trasmessa per qualche anno, tempo fa, con il titolo La valle dei pini, ricordate? Poi è stata sospesa. E in una dichiarazione rilaciata, la Nixon si dichiara entusiasta di aver parlato e inserito per prima certi temi nelle trame del suo prodotto televisivo:

"Ho deciso di parlare anche di temi importanti, come l'Aids oppure le storie gay o lesbiche. Lei è cresciuta a Nashville, in una città molto chiusa, e avere invece la possibilità di integrare queste storie nella mia soap per me è stata un'occasione importantissima"

Nel lontano 1983 ha inserito per primo un personaggio gay (più di 25 anni fa...) e quattro anni dopo si parlava di Aids, contagio avvenuto per colpa di una relazione con un uomo schiavo della droga. E nel 2000 si decise di far scoprire lesbica, la figlia di una delle protagoniste della soap:

Bianca, la figlia di Erica, si dichiarata lesbica e ha deciso di fare il suo coming out. È stata una trama molto discussa ma ho ricevuto un'infinità di lettere di donne che mi ringraziavano dicendo: “Se solo avessi potuto vedere queste scene in tv quando ero ancora una ragazzina!” L'attrice Eden Riegel ha riscosso un successo incredibile, vincendo anche un Emmy. Sapevo che avrei potuto innervosire i telespettatori omofobici, ma dovevo creare affezione al personaggio, incuriosire anche su quale sarebbe stata la reazione di Erica al coming out della figlia...

Foto | Ustownhall

  • shares
  • Mail