Mosca: ennesimo attacco del sindaco contro il Gay Pride: "Non lo autorizzeremo mai!"

Mosca: ennesimo attacco del sindaco contro il Gay Pride: "Non lo autorizzeremo mai!" Il sindaco di Mosca ha ribadito le sue opinioni sul gay Pride: è satanico. Yuri Luzhkoc ha attaccato già precedentemente gli eventi nel 2007 e ha proibito ai sostenitori dei diritti gay di dare luogo all'evento. Secondo le notizie dell'agenzia Interfax, ha dichiarato il mese scorso:

"Per diversi anni, Mosca ha avuto la sensazione della pressione nel permettere una parata per il gay pride, cosa che non può essere altro definita che atto satanico. Abbiamo sempre vietato il corteo e non lo permetteremo nemmeno in futuro, è una cosa certa e stabilita. È il momento di smetterla di propagandare discussioni senza senso sui diritti umani e invece di iniziare a sostenere la piena potenza della giustizia della legge"

Lo scorso anno, alcuni attivisti gay come Nicolai Alekseyev e Peter Tatchell furono arrestati dalla polizia per una breve e piccola marcia, nel giorno della finale dell'Eurovision. Nel 2007, una situazione simile ha permesso la violenza di un gruppo nazista.

Foto | 02Varvara

  • shares
  • Mail