Manuel Incorvaia interrompe lo sciopero della fame per un malore. Francesco Zanardi continua


Manuel Incorvaia (22 anni) ha dovuto interrompere lo sciopero della fame che sta portando avanti con il compagno Francesco Zanardi per chiedere la calendarizzazione parlamentare di una legge sul matrimonio civile fra persone dello stesso sesso:

“Ho sospeso perché sono stato molto male. Il mio compagno Francesco sta proseguendo la protesta. Aspettiamo una risposta dalla politica italiana. Alle 4 del mattino mi sono alzato coi crampi allo stomaco, continuavo a rimettere, la testa vuota. Francesco continua lo sciopero della fame e io potrò stargli vicino. Abbiamo scritto anche al presidente della Camera Fini, stiamo ricevendo la solidarietà da tante persone e associazioni, ma nulla si muove. Stiamo affrontando tutto da soli, ma c'è tanta gente omosessuale che aspetta di avere il diritto di essere una famiglia, senza discriminazioni”

Francesco – che di anni ne ha 38 – continua la sua protesta, anche a nome di Manuel:

“Le mie condizioni di salute, tolta la grande stanchezza sono abbastanza buone, pressione 73/108 lieve tachicardia e un po’ di abbassamento di voce. Ringraziamo tutte le persone, le associazioni ed i parlamentari che ci stanno appoggiando, tutti i gruppi spontanei che sono sul territorio e sanno bene quanto sia difficile muoversi in questa particolare situazione. Spero che le energie di tutti coloro che ci appoggiano possano venir impiegate nel raggiungimento di questo comune obiettivo”.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: