Da 7 giorni sciopero della fame per la coppia gay di Savona


Manuel Incorvaia ha 22 anni, è un lavoratore precario; Francesco Zanardi ne ha 38 e lavora nel settore informatica con una sua impresa. Questi due giovani convivono dal 2007 a Savona, ma come tutte le coppie gay italiane non hanno la possibilità di ufficializzare il loro rapporto con una cerimonia pubblica. Contro questa situazione, da una settimana stanno portando avanti uno sciopero della fame.

Come avevano già annunciato, Francesco e Manuel hanno abbracciato questa forma di protesta per ottenere risposte dai vertici dello stato, in merito alle varie proposte di legge per regolare le unioni gay.

L'associazione Certi Diritti, che sostiene la battaglia civile dei due innamorati, in particolare si rivolge al presidente della Camera Gianfranco Fini e alla presidente della commissione Giustizia, Daniela Bongiorno, chiedendo loro di parlare con i due ragazzi per convincerli a interrompere lo sciopero.

Forse, però, invece di criticarli e di scrollare le spalle, dovremmo unirci tutti noi a questa protesta per darle ancora più peso.

  • shares
  • Mail
18 commenti Aggiorna
Ordina: