Non solo omofobi, anche vandali

Non solo omofobi, anche vandali

Lo scrittore Karl Kraus (1874–1936) disse che ci sono imbecilli superficiali e imbecilli profondi. Alla seconda schiera, quelli senza speranza insomma, appartengono quei vandali che nella notte tra lunedì e martedì scorso hanno imbrattato un affresco del XV secolo a Bolzano, nei pressi del Duomo. Ignoti hanno pensato di fare una cosa carina scrivendo, con della vernice rossa, la parola gay sull'affresco che rappresenta una Madonna con bambino.

Indipendentemente dal proprio credo, deturpare un affresco del XV secolo – ritenuta una delle opere più importanti di Bolzano – è veramente da persone piccole. Farlo, poi, con la scritta gay, come si fa tra i bimbi delle elementari a mo' di sfottò, è proprio triste e, forse, indicativo di una mentalità veramente inqualificabile.

Foto | Alto Adige

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: