Rhode Island concede disposizioni funerarie alle coppie gay

Rhode Island concede disposizioni funerarie alle coppie gay

I legislatori dello stato di Rhode Island hanno approvato una legge per permette alle persone legate in una relazione omosessuale di poter prendere accordi o posizione per il funerale del proprio partner. Il progetto di legge era stato vietato dal governatore Don Carcieri ma la Casa e il Senato hanno deciso di annulare la sua decisione. Carcieri infatti aveva sostenuto che era un segnale del "preoccupante trend" di erosione verso i matrimoni tradizionali. Rhode Island e il Maine sono gli unici due stati del New England in cui non sono permesse le nozze gay.

L'emendamento è passato con 67 voti favorevoli e 3 contrati alla Casa e 31-3 al Senato. Sebbene la scelta sia applicabile sia per le coppie etero che per quelle gay, gli attivisti hanno accolto con entusiasmo la scelta, simbolo di una legislazione finalmente paritaria. Perchè ciò possa essere possibile, i partner deve essere maggiorenne, avere una relazione esclusiva con il deceduto di almeno un anno ed essere in grado di dimostrare dipendenza finanziaria, attraverso anche un conto corrente bancario.

La legge è stata chiesta da Mark Goldberg, 49 anni, che si è battuto per 5 lunghe settimane per rivendicare il corpo del proprio compagno da ben 17 lunghi anni, Ron Hanby. La coppia aveva persino volontà firmate e documenti legali come prove della loro relazione. Goldberg, in un suo discorso, ha dichiarato che nessuno ha mai dimostrato una minima compassione per lui o comprensione per quello che stava vivendo e pretendendo. E il prossimo passo che gli attivisti di Rhode Island stanno sognando è quello di legittimare il matrimonio gay...

Foto | Shisso

  • shares
  • Mail