Vladimir Luxuria: il body scanner potrebbe essere umiliante per le persone transessuali

Vladimir Luxuria: il body-scanner potrebbe essere umiliante per le persone transessualiSulla questione body scanner e sicurezza Vladimir Luxuria ha le idee chiare: bisogna conciliare la giusta esigenza di sicurezza con il diritto alla riservatezza e alla privacy. A maggior ragione questo discorso va fatto per le persone transessuali:

Per le trans poi non solo sarà umiliante “mettersi a nudo”, ma in certi scali di Paesi meno aperti, ci saranno ritardi per controlli, domande imbarazzanti, se non addirittura il diniego di accesso. Bisognerebbe trovare il modo per rendere tali controlli meno invasivi della sfera privata, standard internazionali che rispettino la dignità umana ed evitare una eccessiva discrezionalità da parte di agenti magari troppo solerti o transfobi.

Il rischio, effettivamente, è reale: in nome della paura si potrebbe passare sopra a tutto, anche alla dignità delle persone.

Foto | Stefano Bolognini

  • shares
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina: