Israele: video contro l'omofobia

Il reato di omosessualità, in Israele, non esiste più dal 1988 e dal 2007 le nozze gay vengono riconosciute. Infine, dal 2005 è permessa anche l'adozione alle coppie lesbiche: permettetimi di dire che c'è stato ben più di un passo avanto concreto, in questi più di 20 anni (sopratutto se guardiamo a "casa nostra").

Ma nonostante questo, anche lì, purtroppo, l'omofobia esiste e deve essere combattuta strenuamente. Da poco, è visibile in televisione, un video contro le aggressioni gay e le discriminazioni. La campagna di sensibilizzazione, "Cut Homophobia", è composta da una decina di spot, che andranno in onda regolarmente.

Il concetto è molto semplice quanto, a mio avviso, efficace e delicato. Una coppia gay viene vista e inizia ad essere additata. Così, questo "puntino nero" nell'animo umano, aumenta sempre più mentre la notizia passa di bocca in bocca, additando addirittura i due come "mostri". Ma è proprio il mostro dell'omofobia e dell'animo umano, che terrorizza, colpisce, ferisce e annienta quello che, semplicemente, è solo amore. Altro che il nostro spot che qualche fortunato può aver casualmente trovato in onda...

Fonte | CutHomophobia

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: