Africa: anche in Ruanda in arrivo legge anti-gay

Non so che cosa sta succedendo in Africa: in diversi paesi le forze politiche, invece di combattere i mali che affliggono la popolazione, si preoccupano di discriminare e perseguitare le minoranze, in particolare lesbiche, gay e trans.

Dopo l'Uganda, adesso tocca al Ruanda, dove sta per arrivare alla discussione finale in Parlamento una proposta di legge per criminalizzare ogni atto sessuale fra persone dello stesso sesso: l'articolo 217 della bozza di Codice Penale prevede infatti da 5 a 10 anni di carcere per chiunque "pratichi, incoraggi o sensibilizzi persone dello stesso sesso verso qualunque atto sessuale".

In questo modo non solo gli atti sessuali sarebbero puniti, ma anche l'associazionismo lgbt. Per questo motivo organizzazioni non governative e parti della società civile si preparano a protestare e contrastare l'iniziativa.

Anche se fosse approvata entro questa settimana, comunque la legge dovrebbe poi passare al Senato. In ogni caso è un segnale estremamente negativo per le comunità lgbt africane, che hanno già abbastanza problemi nella lotta contro l'Aids.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: